Porsche Macan: ecco la variante GTS

  • 0
porsche-macan-gts

Porsche Macan: ecco la variante GTS

Tags : 

La casa automobilistica tedesca si appresta a lanciare sul mercato una variante GTS del Suv Macan, una vettura che si colloca a metà strada fra la versione S, dalla quale eredita l’invidiabile comfort e la versione turbo, alla quale si avvicina nelle prestazione. Un’audace rivisitazione in chiave sportiva in grado di offrire prestazioni superlative e un’invidiabile comfort.

MECCANICA

Nonostante il netto miglioramento delle performance, il propulsore resta lo stesso, ovvero il V6 biturbo che beneficia di un piccolo upgrade di potenza ed interventi mirati al telaio. Il pacchetto meccanico della vettura tedesca è ovviamente improntato sul propulsore con in dote 20 cavalli in più rispetto alla Macan S per un totale di 360 cavalli ed una coppia paria 500 Nm. Squadra che vince non si cambia? Rimane anche il cambio, l’inconfondibile automatico a doppia frizione Porsche Doppelkupplung combinato alla trazione integrale con Porsche Traction Control Management. Per supportare al meglio l’upgrade di cavalli, il telaio PASM è stato adattato e l’assetto è stato ribassato di 15 mm.

La vettura è in grado di sfrecciare da zero a cento chilometri orari in appena 5.2 secondi, che possono divenire solo 5 per chi acquista il pacchetto Sport Chrono. La velocità massima invece anche in quel caso rimane la stessa, ferma a 256 chilometri orari. Eppure, nonostante la maggiore potenza disponibile,  aumenta la sicurezza: merito di un impianto frenante potenziato in grado di garantire un arresto dell’auto in totale sicurezza anche a velocità elevate e su tracciati sconnessi.

CARROZZERIA

Tanta potenza, ma non è finita qui: anche gli esterni permettono alla Macan GTS di differenziarsi dagli altri modelli della gamma. Ad impreziosire la carrozzeria ci pensano le innumerevoli finiture in tinta nera lucida, fra le quali spiccano i montanti e lo spoiler posteriore. L’area inferiore adopera il nero satinato-opaco, che va a coprire gli splitter anteriori e le modanature laterali. Chi opta per il pacchetto SportDesign (optional) può avere una tinta esclusiva GTS per il corpo vettura. Fra i tanti optional disponibili segnaliamo inoltre anche i fari a LED dotati di Porsche Dynamic Light System. Di serie invece troviamo i cerchi in lega da 20 pollici con design RS Spyder.

INTERNI

Per quanto riguarda gli interni, troviamo di serie i sedili sportivi impreziositi dai dettagli in Alcantara, che nonostante la loro natura si contraddistinguono per il loro comfort ed il Porsche Communication Management, sistema di infotainment comprensivo di navigatore satellitare.

DOTAZIONI

Non solo potenza ed interni esclusivi: a bordo della SUV tedesca debutta anche l’inedito Communication Management: lo schermo multitouch, ed il modulo Connect plus opzionale, garantiscono una navigazione on line rapida ed affidabile con informazioni sul traffico in real time ed una perfetta integrazione dello smartphone mediante Apple CarPlay.

Debuttano anche i fari a Led con Dynamic Light System Plus (optional) la soluzione ideale per garantirsi un’illuminazione impeccabile della carreggiata in qualunque condizione di guida. Un’innovazione resa possibile dalla tecnologia adattiva, improntata su diversi proiettori, collegati ad una videocamera in grado di raccogliere informazioni, illuminare le intersezioni, direzionare il fascio di luce in curva ed illuminare la strada senza recare disturbo agli altri automobilisti.

Rinnovato anche il sistema di infotainment: più intuitiva l’interfaccia improntata sullo schermo touch da 7”. L’inedito sistema della casa automobilistica tedesca è ora dotato di Bluetooth, riconoscimento avanzato dei comandi touch, USB, Wireless, lettore scheda SD, Apple Car Play, servizi di connettività, cartografia del navigatore in 3D, etc.


Lascia una risposta